Una giuria di grandi nomi per la Coppa del Mondo del Panettone 2019: in giuria anche Paco Torreblanca e Gabriel Paillasson.

Una giuria di grandi nomi a valutare i 20 finalisti in gara per la Coppa del Mondo del Panettone, a Lugano dal 8 al 10 novembre. Alla finalissima saranno Svizzera, Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Stati Uniti, Giappone e Australia a sfidarsi per il Trofeo Miglior Panettone 2019. 

Una giuria di grandi maestri saranno chiamati valutare i 20 finalisti in gara alla Coppa del Mondo del Panettone 2019, a Lugano dal 8 al 10 novembre.

La giuria è così composta: Gabriel Paillasson, lo chef pasticciere più famoso di Francia e del mondo, padre fondatore della Coupe du Monde de la Patisserie; lo spagnolo Paco Torreblanca, considerato uno dei più importanti e innovativi pasticceri degli ultimi trent’anni; Giambattista Montanari, pasticcere, specializzato nei lieviti, autore del libro “pH 4.1 Scienza e Artigianalità della Pasta Lievitata”, con cui nel 2016 ha ottenuto il premio come miglior libro professionale di pasticceria nel mondo;  Carlo Gronghi, riconosciuto come uno dei maggiori esperti Italiani di scienza alimentare legata alla panificazione; Fabrizio Galla, pasticcere ANPI, allievo di Iginio Massari, vincitore del premio Best Chocolate Cake in the World Lyon 2007; Marco Molinari, allievo di grandi chef stellati come Alain Ducasse, Paul Bocuse e Gualtiero Marchesi, dal 1998 vive in Giappone dove lavora come docente universitario e insegnante di cucina e pasticcieria, nel 2018 è premiato come il migliore chef e pasticciere dell’Asia; Massimo Turuani, presidente della Società Mastri Panettieri-Pasticcieri-Confettieri SMPPC; Piero Tenca, fondatore e presidente nazionale dell’Association suisse des sommeliers professionnels e vicesegretario generale dell’Associazione mondiale sommelier.

La Coppa del Mondo del Panettone è un evento unico nel panorama internazionale con tre giornate interamente dedicate al dolce lievitato per eccellenza, per celebrare storia e lavorazione di un prodotto che è riuscito a valicare i confini d’origine e ogni collocazione stagionale per imporsi sulla scena dolciaria mondiale. L’evento è organizzato in collaborazione con la SMMPC (Società Mastri Panettieri-Pasticcieri-Confettieri del Canton Ticino), e si avvale di un comitato tecnico, che ha curato le preselezioni di Pistoia, Barcellona e Lugano, composto da diversi chef pasticceri: Josè Romero (Spagna), PierPaolo Magni (Italia), Angelo Musolino (Italia), Andrea Besuschio (Italia); Beniamino Bazzoli (Italia), oltre agli svizzeri Gianluigi Marina, Vito e Daniel Ricigliano, Luca Danesi, Mattia Gorietti e Alain Philipona e dalla segretaria della SMPPC sig.ra Sandra Fogato.

Spiega Giuseppe Piffaretti, ideatore dell’evento:Da quando ho 17 anni lavoro con il lievito madre, un elemento unico perché porta in sé la vita: è questa la base, l’essenza della lavorazione del panettone artigianale, la cui la diffusione oggi passa per tutti i paesi del mondo. Nella mia carriera professionale ho avuto modo di confrontarmi con molti pasticceri in ogni parte del globo che nutrono un vero e proprio amore verso quello che rappresenta il panettone artigianale e la sua lavorazione, che è una vera e propria arte. Questo mi ha spinto a dare il via a un evento internazionale, per un confronto aperto su tecniche e conoscenze di un prodotto davvero unico”.

FINALISTI

Svizzera:  Roberto Gatti – Arte Bianca Sagl (Lugano); Bruno Buletti – B.F.B. Food F.lli Buletti (Airolo); Marzio Monaco – Dolce Monaco (Losone); Luca Poncini – Poncini Luca e Co. (Maggia).

Italia: Bruno Andreoletti – Pasticceria Andreoletti (Brescia); Ferrante Massimo – Pasticceria Ferrante (Genova); Lunardi Massimiliano – Fratelli Lunardi (Quarrata); Peruzzi Massimo –Pasticceria Peruzzi (Prato); Giovanni Ristuccia – Il Duomo di Pietrasanta (Lucca); Andrea Tedeschi – Pastry Lab (Bologna); Turdo Nicola – Panificio Picernese Ciarly (Picerno).

Spagna: Oriol Balaguer (Barcelona), Yann Duiytsche – Dolç (Sant Cugat, Barcelona), Jordi Morelló (Pastisseria Takashi Ochiai, Barcelona)

Francia: Franck Collas – SAS FAB (Beaugency)

Portogallo: Marco Ferreira (Braga)

Stati Uniti: Biagio Settepani – Bruno’s Retaurant (New York)

Australia: Tatiana Coluccio – Old Evropa Bakery (Melbourne)

Giappone: Katsuei Shiga – Signifiant Signifié (Tokyo)

La Coppa del Mondo del Panettone non è solo concorso: da non perdere sono anche dimostrazioni, degustazioni, visite agli espositori e laboratori aperti al pubblico. Tutti i dettagli sono sul sito web coppadelmondodelpanettone.ch.

Articolo creato 14

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto